martedì 24 novembre 2015

GUARIGIONE DELLA SORELLA BRANHAM

   Indietro, circa nel 1950, quando il reverendo Branham era in California che ministrava ai malati, disse alla sorella Millikian, che a quel tempo era malata, che ella soffriva per la "gamba da latte". La signora pensò che, poichè non sentiva alcun sintomo di tale malattia, era difficilmente possibile che questo fosse vero. Il fratello Branham le mostrò il segno nella sua mano che indicava la condizione. Poi, per mostrarle che quando uno sta perfettamente bene non c'è alcuna manifestazione nella sua mano, egli si protese prendendo la mano di sua moglie e disse: "Adesso, noterai che non c'è alcun cambiamento nella condizione o nel colore della mia mano quando prendo la mano di mia moglie nella mia". Ma, come un colpo di fulmine che lo colpiva, egli parlò ad alta voce: "Meda, non sapevo che c'è qualcosa che non va in te. Tu hai una cisti sull'ovaia sinistra". "Bene -disse la sorella Branham- io mi sento perfettamente bene". "Questo è buono -disse il fratello Branham- ma e lì proprio lo stesso".

   Adesso, la sorella Branham non dà una nascita naturale ad un bambino. I suoi figli sono nati attraverso la via dell'operazione cesarea. Ella già aveva una figlia, Becky, così quando dovette partorire il suo secondo bambino, il fratello Branham chiese al dottore di cercare la ciste. Il dottore lo fece, ma non vide niente.

   Gli anni trascorsero ed ella si sentiva bene. Poi, il suo terzo ed ultimo bambino nacque. Di nuovo il dottore non vide alcun segno di una cisti.

   Ma, nel 1962, la sorella Branham cominciò a sentirsi fastidiosa per una dolore nel fianco sinistro. Il fianco cominciò anche a gonfiarsi un poco. Ella andò a vedere un dottore e le fu detto che aveva una cisti che si era trasformata in un piccolo tumore. Egli consigliò l'operazione.

   Comunque, la famiglia è una famiglia di fede ed essi erano determinati a servire il Signore. Il tumore continuò a crescere. Essi si spostarono da Jeffersonville a Tucson. Il dottore che l'aveva in cura a Louisville, Kentucky, scrisse una lettera e inviò dei rapporti con lei ad un nuovo e bravo dottore di Tucson. In quel momento, il tumore era così grande da causare un reale disagio e da dare ai dottori premura per paura che esso fosse maligno. Ma, l'operazione fu posticipata non solo per ricorrere ancora a Dio, ma nella speranza che ella potesse resistere alla tempesta fin dopo il natale del 1963, in modo da permettere alla famiglia di ritornare a Jeffersonville per le vacanze. Adesso, a quel tempo, il fratello Branham era appena ritornato da New York dove aveva tenuto una serie di incontri. Egli sapeva quanto malata fosse sua moglie e quanto fosse indispensabile l'operazione. Ella aveva appena telefonato e detto che riusciva con difficoltà a camminare e il dottore stava insistendo per un' operazione. Egli le chiese di resistere un poco, di vedere se riusciva a farlo. Sentendosi disperatamente dispiaciuto per lei, egli entrò nel soggiorno della sua casa a Jeffersonville (egli si era fermato al vecchio Pastorium sul suo cammino per l'incontro a Shreveport, da dove sarebbe andato a Tucson) e si inginocchiò vicino all'ottomana (divano alla turca - n.d.t.) attorno a cui essi usualmente pregavano quale famiglia. Pregando con compassione e sincerità, egli chiese a Dio di essere misericordioso con lei.

   Allora, venne la consapevolezza di Dio. La Colonna di Fuoco Si sospese nella stanza. La Voce di Dio gli parlò: "Alzati in piedi. Dì quello che vuoi e sarà esattamente come lo dici". Completamente consapevole di questa enorme promessa, egli disse: "Lascia che sia che proprio prima che il dottore la tocchi, il tumore sparisca".

   Adesso, il giorno seguente, la sorella Branham e la sorella Norman andarono a vedere il dottore per un altro accertamento. L'infermiera l'aiutò a mettersi il camice bianco preparatorio per l'esame. Ella riuscì con difficoltà a salire sul tavolo. Il dottore entrò ed esaminò i suoi diagrammi e poi si piegò verso di lei per esaminare la misura del gonfiore. Proprio mentre la sua mano scendeva e stava quasi per toccarla, ella sentì nel suo fianco una sensazione di fresco e di restringimento. Il dottore toccò il suo fianco sinistro, poi camminò attorno e toccò il suo fianco destro. In una maniera molto sconcertata disse: "Quel gonfiore era sul lato sinistro, non è vero signora Branham?". "Sissignore, lo era" disse la sorella Branham.

   Egli scrutò intentamente e, alla fine, disse: "Non so quello che è accaduto. Tutto quello che so è che adesso qui non c'è alcun tumore. E' andato via. Non posso spiegarlo, ma voi non avete niente di cui preoccuparvi".

   Quando successivamente il fratello Branham telefonò a sua moglie da Shreveport, ella disse: "Bill, sai che quel tumore...". Egli la interuppe: "Si, tesoro, lo so. E' andato via". Ella disse: "Come lo hai saputo?". Ed egli le raccontò la storia.

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page