martedì 24 novembre 2015

LA NUVOLA DI ANGELI

   Da molti anni, il fratello Branham sapeva, tramite rivelazione, che un tempo sarebbe venuto in cui Dio gli avrebbe chiesto di spostarsi nell'Ovest. Senza ricevere una diretta rivelazione da Dio, egli sentì che gli sarebbe piaciuto andare a Tucson. Egli, quindi, progettò di conseguenza.

   Il 22 Dicembre 1962, mentre si stava alzando dal letto, una visione irruppe davanti ai suoi occhi. Egli vedeva se stesso fuori in Arizona che stava su una montagna, osservando Tucson. Egli si piegava per afferrare delle lappole del deserto dalla gamba dei suoi pantaloni. Suo figlio, Giuseppe, appariva stare in piedi vicino a lui. Egli si alzava in piedi e, come lo faceva, veniva lì, dal cielo, una raffica di vento proveniente da sud. Era una raffica tale che scuoteva le montagne, facendo con fragore rotolare giù le rocce lungo i versanti. Come un terremoto, esso scuoteva le colline. Mentre questa minacciosa raffica scuoteva la terra, un fulgore di luce, che si trasformava in un gruppo di sette potenti angeli, lo spazzavano via ad una velocità tremenda. L'impatto di questa visione fu così grande che egli si sentì letteralmente intontito per parecchi giorni. Egli si chiese se essa significasse la morte. Pensò che non doveva dare peso a questo poiché Giuseppe era vicino a lui e incolume dallo shock della bufera.

   Avendo discusso di questa particolare visione con l'autore, il 26 Dicembre, noi sentimmo, conoscendo questo meraviglioso profeta di Dio, che gli angeli che erano venuti con la voce di un tuono erano inviati da Dio come un segno che egli avrebbe conosciuto quello che era nel decimo capitolo della Rivelazione, in merito ai sette tuoni che Giovanni ascoltò ma non scrisse. Questa era una supposizione. Nessuno sapeva per certo quello che essa significasse.

   Il reverendo Branham si spostò immediatamente a Tucson. E non essendoci degli incontri al momento, andò a caccia fuori nelle montagne con due amici, Gene Norman e Fblack Sothman. I due amici non andarono immediatamente in compagnia del reverendo Branham mentre erano a caccia, ma rimasero ad un pò di distanza lontani. Mentre il reverendo Branham era sul pendio della montagna, egli si piegò in avanti per prendere delle lappole del deserto dalla gamba del suo pantalone. Come egli fece così, una potente bufera di vento venne dal sud, facendo tremare le montagne tanto che i massi caddero giù attraverso i versanti e delle piccole rocce sembrarono saltare. Per un momento, egli ebbe timore che un cacciatore lo avesse colpito. Egli fu così scioccato da tutto questo. Allora, lì vennero nella realtà sette potenti angeli come una piramide o una lettera "V", piombando nella sua direzione alla velocità della luce. Gli sembrò di essere afferrato fra loro, con il loro tuono terrificante. Poi, una Voce gridò: "Ritorna nell'est". Egli capì che era tempo di ritornare a Jeffersonville, per predicare i sette suggelli e rivelare i misteri dei tuoni non scritti nel libro della Rivelazione.

   Adesso, qui sta la verità: I due uomini che erano con lui corsero e cercarono di trovarlo. Essi avevano visto la luce, ma non avevano visto gli angeli nella luce accecante. Avevano ascoltato il terribile tuono perché aveva tuonato dal sud. Videro l'uomo di Dio scosso dalla potente visione.

   Questa scena ebbe luogo fuori Flagstaff, Arizona. Nell'esatto giorno e momento di questo stupendo avvenimento, quella che sembrava essere una nuvola si formò nel cielo. Era di trenta miglia trasversalmente e ventisei miglia alta. Stava in quella parte dell'atmosfera dove nessuna nuvola mai si forma, né possono formarsi. Su indagine (molte fotografie furono fatte), essi trovarono che non c'era stato nessun aviogetto nell'aria e sapevano che in nessun modo le nuvole potevano essere formate. I metereologi scrissero un documento scientifico su questa particolare nuvola dalla forma ovale che era così immensa e spedita in direzione dell'est. Nessuno ha idea di dove sia venuta, come arrivò lì e dove andò.

   Ma, le persone che conoscono la verità sanno in merito a quella nuvola: una nuvola di angeli a cui Dio permise di manifestarsi, per confondere gli occhi del mondo.

   Il "Life Magazine" del 17 maggio 1963 ha quattro fotografie della nuvola. Il "Science Magazine" del 19 aprile 1963, sulla copertina, ha anche la fotografia.

   A marzo, il reverendo Branham ritornò nell'est per predicare sui suggelli. Dal 17 al 24, egli insegnò. Quello che insegnò non era mai stato conosciuto in precedenza. Infatti, egli insegnò in una tale maniera da correggere alcune cose che aveva insegnato in precedenza. Il motivo della correzione fu che ogni giorno, mentre serviva Dio, quella Fiamma di Fuoco color ambra appariva e, fuori dalla nuvola, la Voce di Dio parlava rivelando l'esatta verità degli argomenti dei suggelli e quel che i sette tuoni proferirono. Il "Così dice il Signore", nella bocca di un profeta, ha comunicato a questa generazione (l'ultima generazione), poiché tutte le cose stanno venendo ad accadere in accordo alla Parola del Signore.

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page